About Page: la pagina che racconta di te

Consigli per scriverla, e soprattutto per come NON scriverla

Siamo l’azienda leader del settore bla bla bla”, “Siamo un’azienda giovane e dinamica”, “Offriamo un servizio a 360°” se nel tuo sito c’è anche solo una di queste frasi ti dico già che qualcosa non va e che potresti scrivere meglio. Innanzitutto...che noia! Quante aziende ci sono che scrivono le stesse cose? Se cerchi su Google "Offriamo un servizio a 360°" compaiono oltre 17.000 risultati.  Queste frasi ormai hanno raggiunto l’età della pensione, ma soprattutto non raccontano niente di te e di come puoi aiutare i tuoi clienti.
L'About Page del tuo sito è la pagina più difficile da scrivere perché in quello spazio devi riuscire a far capire tutto di te, della tua azienda e allo stesso tempo convincere il tuo visitatore che sei la persona che sta cercando.
L’About Page, “Chi siamo”, è la tua occasione per mostrare che dietro alla tua azienda e al tuo business ci sono persone, o anche una sola, che con passione lavorano per soddisfare bisogni e desideri dei propri clienti e prospect. Sì, perché quando una persona legge la tua About page vuole capire chi sei, chi sono i tuoi collaboratori, se può affidarsi a te e soprattutto, fidarsi di te.

Come NON scrivere la tua About Page

1 – Omettendo informazioni

Spesso, quando ci si presenta si danno per scontate alcune informazioni che invece il nostro interlocutore sarebbe felice di ricevere. Ricordati sempre che devi di parlare di te, della tua azienda, del tuo team, quindi è fondamentale che ci siano nomi e cognomi (almeno degli organi più importanti dell’azienda) e foto! Perché si sa che le persone si immedesimano di più vedendo le persone, d’altronde se sto decidendo di fidarmi di te voglio almeno vedere che faccia hai. Inoltre, è importante che si capisca immediatamente quello che fai, perciò spiega bene la tua job title, come se la stessi spiegando a tua nonna o a tuo figlio di 6 anni!

2 – In modo autoreferenziale

Ovviamente devi raccontare di te, ma non dimenticarti di coinvolgere anche il tuo interlocutore, che un domani potrebbe diventare un cliente. Certo, i tuoi studi, traguardi e premi, passioni e hobbies li puoi raccontare, ma concentrati su come il tuo percorso potrebbe portare benefici a colui che sta leggendo chi sei. E mi raccomando, evita le frasi fatte.

Cosa scrivere nella tua About Page

1 – La tua presentazione

Racconta chi sei, mettici l’anima! La tua About Page non è il tuo CV, perciò puoi omettere corsi di studio all’estero, traguardi e altre cosine che servono per insaporire il brodo... alle persone interessa sapere perché fai quello che fai e in che modo ci sei arrivato. Se proprio vuoi inserire che la domenica mattina ti piace andare in gita con i tuoi figli o altre info personali puoi farlo, purché siano coerenti con il servizio/prodotto che offri e con il tuo obbiettivo: farti scegliere. Se così non è lascia perdere, esistono altri canali più adatti per raccontare le tue passioni... magari le IG stories (se vuoi possiamo aiutarti 😉).  
Sarebbe bellissimo se oltre a raccontare la tua storia per parole aggiungessi un video in cui personalmente parli di te, oppure una semplice foto, perché le immagini arrivano molto prima delle parole e soprattutto, piacciono sempre.

2 – Il bisogno che puoi soddisfare

Leggendo l’About Page la persona deve riconoscere il suo bisogno e immedesimarsi in ciò che fai, perciò è qui che devi spiegare come puoi aiutare il tuo prospect ad ottenere ciò che desidera. Cosa fai concretamente per risolvere il suo problema?

3 – I risultati

Perché sei proprio tu la persona che mi aiuta a raggiungere il mio obiettivo? Cos’hai di diverso rispetto agli altri professionisti? Rispondi a queste domande. Utilizza i feedback di coloro che sono stati tuoi clienti, o di coloro che hanno lavorato con a te, per mostrare i risultati che insieme avete ottenuto.  

4 – La Call To Action

Ricorda che se tu non gli dici cosa deve fare il tuo prospect non può immaginarselo da solo... è buona cosa inserire un link alla fine della tua About Page che permetta agli interessati di scoprire più cose su di te: una pagina di dettaglio dei servizi/prodotti, il link per iscriversi alla newsletter, un contenuto gratuito da scaricare, l’acquisto di una consulenza. Digli chiaramente cosa deve fare dopo aver letto la tua About Page.

Come scrivere la tua About Page

1 – Con parole semplici

Mai usare paroloni, devi essere in grado di farti capire da chiunque, quindi lascia perdere le formalità e le espressioni standard. Puoi usare però termini specifici che appartengono al tuo settore, ma solo se sei sicuro che il tuo target sarà in grado di comprenderli. Devi raccontare di te e il tuo business come se lo raccontassi al tuo migliore amico davanti ad un caffè.  

2 – In prima persona

Tante aziende parlano di sé sempre in terza persona, ma ricordiamoci che prima di tutto l’azienda è formata da persone e usare "noi" fa comprendere a chi ti legge che tu, e i tuoi collaboratori, siete veri, e volete davvero aiutare chi vi sta leggendo.  

Grazie per essere arrivato fino a qui.
Ora ti chiedo di dare un’occhiata alla tua About Page... da quanto tempo non la riguardi? Sicuro di aver seguito tutti i consigli scritti sopra?  
Se pensi che sia giunto il momento di dargli una svecchiata noi di Creative Lab – design with love siamo qui per darti una mano! Insieme la renderemo più personale, accogliente ed interessante per chiunque abbia voglia di leggerla.

Ti va se ci sentiamo?
Perché non vieni a conoscerci?